Indietro

Danno conseguente alla mancata assegnazione di insegnanti di sostegno agli alunni disabili

Tar Napoli, sez. IV, 2 dicembre 2019, n. 5668 – Pres. Pappalardo, Est. Cavallo

Nel caso di alunno affetto da handicap ai sensi dell’art. 3, l. 5 febbraio 1992 n. 104, il danno da mancato insegnante di sostegno può ascriversi astrattamente ad entrambe le categorie fenomeniche del danno dinamico-relazionale e del danno da sofferenza, concretizzanti danno non patrimoniale ai sensi dell’art. 2059 c.c.; nella prima rientra la mancanza dell’insegnante protratta per un tempo idoneo a compromettere la finalità di inclusione e aiuto al quale la figura dell’insegnante di sostegno è deputata, fino a comprendere le degenerazioni sul piano della salute che siano frutto della somatizzazione della situazione di disagio scolastico che è conseguente al mancato sostegno; nella seconda rientrano le sofferenze e i patemi d’animo puri, frutto della sofferenza che il disabile provi nel ritrovarsi in classe ma senza insegnante di sostegno; sofferenze che possono essere acuite da situazioni del caso concreto che di volta in volta possono verificarsi.

Per saperne di più andare sul sito Giustizia Amministrativa




Nessun commento. Vuoi essere il primo.