Indietro

Datori di lavoro del pubblico impiego: la nuova fase nella gestione dei contributi

Data: 20 ott 2015

La nuove modalità operative sono rese possibili dal livello raggiunto nel processo di integrazione, nonché dallo sviluppo delle procedure informatiche e dei sistemi di comunicazione telematica.
L’Istituto nazionale di Previdenza Sociale, con la Circolare n. 171 del 16/10/2015, si è occupato delle “Procedure e modalità operative per la gestione delle entrate contributive dei datori di lavoro dipendenti pubblici”.
L’INPS ha sottolineato che il processo di integrazione dei soppressi Istituti Inpdap ed Enpals, di cui all’art. 21 del D.L. n. 201/2011, ha determinato la revisione dei processi di lavoro e delle procedure gestionali con particolare riferimento alla attività delle strutture di produzione.
In questo contesto, con la Circolare n. 31 del 25/2/2013 è stata avviata la sperimentazione della Direzione provinciale integrata, e con la Circolare n. 36 del 30/3/2014 è stato rivisto il modello organizzativo per la gestione del Soggetto Contribuente con l’istituzione dell’Agenzia Flussi Contributivi, nell’ottica del miglioramento dei tempi di risposta e dell’ottimizzazione di impiego delle risorse.
Il livello raggiunto nel processo di integrazione, nonché lo sviluppo delle procedure informatiche e dei sistemi di comunicazione telematica, consentono di avviare una nuova fase nella gestione dei contributi dei datori di lavoro del pubblico impiego, strutturata in modo da garantire una più efficace gestione dei flussi informativi e maggiormente orientata all’accertamento e al recupero dei crediti contributivi ed alla conseguente generazione di valore per l’Istituto.
Peraltro, precisa l’Istituto, la sperimentazione ha già evidenziato la necessità di allocare la gestione dei prodotti ”Enti inadempienti” e “Correzioni errori DMA” (ex UO “Entrate delle Pubbliche Amministrazioni) nella UO “Anagrafica e flussi” (cfr. messaggio Hermes n. 163 del 9 gennaio 2015).
Pertanto, nell’ambito dell’Agenzia Flussi Contributivi vengono introdotte nuove modalità operative e procedurali con la finalità di potenziare, con riguardo ai datori di lavoro pubblici, la gestione e la verifica delle riscossioni rispetto ai contributi denunciati, per un reale controllo del comportamento delle aziende pubbliche che si ispiri sempre più alle modalità operative previste per il mondo dei datori di lavoro privati.

Con la Circolare in esame, l’INPS ha quindi trattato i temi del “Nuovo ECA” (Estratto Conto Amministrazione), delle “Procedure gestionali e modalità operative delle Entrate GDP”, del “Monitoraggio della produzione” e del “Piano della formazione”.

Per saperne di più:

Testo integrale della Circolare n. 171 del 16/10/2015




Nessun commento. Vuoi essere il primo.