Indietro

Divieto per gli studenti di consumare pasti diversi da quelli forniti dall’impresa appaltatrice del servizio di refezione scolastica

 

Cons. St., sez. V, 3 settembre 2018, n. 5156 – Pres. Severini, Est. Giovagnoli

È illegittimo il regolamento comunale che introduce il divieto di consumare pasti diversi da quelli forniti dall’impresa appaltatrice del servizio di refezione scolastica, non avendo il Comune alcuna competenza ad imporre prescrizioni ai dirigenti scolastici, limitando la loro autonomia con vincoli in ordine all’uso della struttura scolastica e alla gestione del servizio mensa.

 




Nessun commento. Vuoi essere il primo.