Indietro

Enti locali e Regioni - Ricorso all'indebitamento: regolamento

Data: 14 mar 2017

In vigore dal 12 marzo 2017 il regolamento approvato con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri n. 21/2017, recante criteri e modalità di attuazione dell'articolo 10, comma 5, della legge n. 243/2012 (riforma della normativa sulla legge di bilancio), in materia di ricorso all'indebitamento da parte delle regioni e degli enti locali, ivi incluse le modalità attuative del potere sostitutivo dello Stato, in caso di inerzia o ritardo da parte delle regioni e delle province autonome di Trento e di Bolzano. Le intese regionali indicate all'articolo 2 disciplinano le operazioni di investimento realizzate attraverso indebitamento o utilizzo dei risultati di amministrazione degli esercizi precedenti delle regioni, delle province autonome di Trento e di Bolzano e degli enti locali alla legge sulla riforma della normativa sulla legge di bilancio. Le operazioni assicurano, per ciascun anno di riferimento, il rispetto del saldo, del complesso degli enti territoriali della regione interessata, compresa la medesima regione. I patti di solidarietà nazionale indicati all'articolo 4 disciplinano le operazioni di investimento realizzate attraverso indebitamento o utilizzo dei risultati di amministrazione degli esercizi precedenti delle regioni, delle province autonome di Trento e di Bolzano e degli enti locali, non soddisfatte dalle intese di cui all'articolo 2. Le operazioni assicurano, per ciascun anno di riferimento, il rispetto del saldo, del complesso degli enti territoriali. Previste, all’articolo 5, sanzioni per i predetti enti che non sanciscono le intese o non utilizzano gli spazi finanziari. (GU n.59 del 11.3.2017) RGS: Pareggio di bilancio, Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 21 febbraio 2017 in attuazione dell’articolo 10, comma 5, della legge 24 dicembre 2012, n. 243 (RGS - 13 marzo 2017) RGS: Pareggio di bilancio regioni e province autonome, Intese regionali (articolo 10, comma 3, della legge 24 dicembre 2012, n. 243) (RGS - 13 marzo 2017)



Nessun commento. Vuoi essere il primo.