Indietro

Fassino: “I Comuni sostituiscano i contrassegni di parcheggio per i disabili”

Data: 08 feb 2016

Il DPR 151/2012 impone agli enti locali di adottare i contrassegni conformi al modello europeo adeguando la relativa segnaletica, il termine è scaduto il 15 settembre 2015.
Sostituire i contrassegni di parcheggio per i disabili con quelli conformi al modello europeo e adeguare la relativa segnaletica, ottemperando alle disposizioni del DPR 151/2012 che impongono ai Comuni di provvedere entro tre anni,  termine scaduto il 15 settembre 2015. E’ l’invito che il presidente dell’Anci, Piero Fassino, rivolge ai Sindaci tramite una missiva ad hoc per sollecitarli ad adempiere alla prescrizione, qualora non l’abbiano ancora fatto.
“Come in altre numerose circostanze – sottolinea Fassino – l’occasione dell’introduzione delle nuove norme ha permesso ai Comuni e alle Città di innovare la gestione semplificando il dialogo cittadino/beneficiario e amministrazione pubblica non solo in relazione al parcheggio, ma anche alla facilitazione della mobilità in aree a traffico regolamentato. Questo grazie a un’attenzione da parte dei Comuni che hanno deciso di fare rete e all’ausilio delle nuove tecnologie. Purtroppo, tuttavia, risultano anche dei casi, in verità limitati, in cui sono segnalati dei ritardi”.
Il presidente dell’Anci conclude facendo appello alla sensibilità dei Sindaci verso i possibili disagi e le limitazioni alla mobilità delle persone invalide derivanti dalla mancata o parziale attuazione della normativa richiamata. E li invita a effettuare una verifica dello stato delle procedure presso gli uffici competenti.




Nessun commento. Vuoi essere il primo.