Indietro

Garante privacy - Sms per propaganda elettorale

Data: 23 mag 2006

Il Garante per la privacy ha riferito sugli esiti dell’indagine promossa dopo le elezioni del 9-10 aprile, sull’invio di sms nel corso della campagna elettorale: a meno che i dati personali siano stati forniti direttamente dall'interessato, è necessario acquisire il preventivo consenso del destinatario per l'invio di sms, e-mail, mms, per telefonate preregistrate e fax. Analogo obbligo vale nel caso si utilizzino dati raccolti automaticamente su Internet o ricavati da forum o newsgroup, liste abbonati ad un provider, dati presenti sul web per altre finalità. Il Garante ha sottolineato il ruolo e le responsabilità del committente, nel caso si avvalga di soggetti esterni che inviano note per posta, messaggi telefonici o e-mail.



Nessun commento. Vuoi essere il primo.