Indietro

Giornata mondiale del donatore di sangue

Il 14 Giugno è stata celebrata la Giornata mondiale del donatore di sangue (World Blood Donor Day), promossa dall’Organizzazione mondiale della sanità per ringraziare i donatori volontari e non remunerati. Donare il sangue è un gesto di solidarietà che aiuta a salvare milioni di vite ogni anno, a fare interventi chirurgici complessi e a curare pazienti con malattie gravi e croniche. 

Purtroppo continua a calare nel 2017 il numero dei donatori di sangue in Italia, dopo aver già toccato il record negativo dal 2009 lo scorso anno. Lo evidenziano i dati raccolti dal Centro Nazionale Sangue e presentati, insieme a una campagna di sensibilizzazione realizzata con il CIVIS, il Coordinamento delle Associazioni di volontari del dono del sangue, lo scorso 12 giugno 2018 a Roma.

Nel 2017 sono state effettuate oltre tre milioni di donazioni, trentamila in meno rispetto all’anno precedente. Grazie al sistema sangue italiano, che si basa totalmente sulla donazione volontaria e non remunerata, sono state effettuate oltre 637mila trasfusioni, per interventi chirurgici o terapie di malattie come la talassemia.

Le trasfusioni di globuli rossi sono in leggero calo grazie anche alle tecniche di Patient Blood Management, fortemente supportate dal Ministero della salute, anche con provvedimenti normativi, che permettono di ottimizzare l’utilizzo delle unità di sangue e migliorare i risultati in termini di salute per i cittadini.

Approfondimenti sul sito del Ministero della Salute




Nessun commento. Vuoi essere il primo.