Indietro

Governo Gentiloni

Data: 17 gen 2017

Sono stati pubblicati i decreti del Presidente della Repubblica 12 dicembre 2016, concernenti dimissioni e nomine per il neo Governo guidato da Paolo Silveri Gentiloni: • Accettazione delle dimissioni del Presidente del Consiglio dei ministri e dei ministri (DPR) • Accettazione delle dimissioni dei Sottosegretari di Stato (DPR); • Nomina del Presidente del Consiglio dei ministri (DPR) e dei Ministri (DPR); • Nomina a Sottosegretaria di Stato alla Presidenza del Consiglio dei ministri, con le funzioni di Segretario del Consiglio medesimo, dell'on. avv. Maria Elena Boschi (DPR). Il successivo decreto del Presidente del consiglio 16 dicembre 2016 delega le funzioni alla Sottosegretaria Boschi: firma di decreti, atti e provvedimenti di competenza del Presidente del Consiglio dei ministri, autorizza l'impiego degli aeromobili di Stato, nonché ad esercitare attività inerenti alla gestione amministrativa del Consiglio di Stato e dei tribunali amministrativi regionali, della Corte dei conti, dell'Avvocatura dello Stato, nonché degli organi ed enti che alla Presidenza del Consiglio dei ministri fanno capo. (GU n. 296 del 20.12.2016) Con DPCM 12 dicembre 2016 sono conferiti gli incarichi ai ministri senza portafoglio. (GU n. 293 del 16.12.2016) Il decreto del Presidente della Repubblica del 29 dicembre 2016 reca i nominativi dei Sottosegretari di Stato del Governo Gentiloni. (GU n. 2 del 3.1.2017) Con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 22 dicembre 2016, è stata conferita al Ministro dell'interno, sen. dott. Domenico Minniti, la delega a presiedere la Conferenza Stato-Città e autonomie locali. (GU n. 8 dell’11.1.2017) CdM: Il Consiglio dei ministri del 14 gennaio ha attribuito il titolo di Vice Ministro (ed approvato le deleghe conferite in relazione al titolo), ai Sottosegretari Mario Giro (Affari esteri e cooperazione internazionale), Filippo Bubbico (Interno), Luigi Casero ed Enrico Morando (Economia e finanze), Teresa Bellanova (Sviluppo economico), Andrea Olivero (Politiche agricole, alimentari e forestali) e Riccardo Nencini (Infrastrutture e trasporti).



Nessun commento. Vuoi essere il primo.