Indietro

Il beneficio “prima casa” spetta solo all’effettivo trasferimento

Il contribuente che acquista un’abitazione con le agevolazioni “prima casa” e non trasferisce, entro 18 mesi dall’acquisto, la residenza nel Comune in cui si trova l’immobile perde il diritto al beneficio fiscale anche se il mancato trasferimento della residenza è dovuto al prolungarsi dei lavori di ristrutturazione sull’immobile stesso. Questo principio è stato espresso dalla Corte di cassazione con la sentenza n. 28061 del 31 ottobre 2019.

Leggi la notizia sul sito dell'agenzia delle entrate FiscOggi




Nessun commento. Vuoi essere il primo.