Indietro

Il Fisco cambia atteggiamento ma l’imposta dovuta va pagata

La tutela del legittimo affidamento di cui all’articolo 10 dello Statuto del contribuente comporta soltanto l’esclusione degli aspetti sanzionatori, risarcitori e accessori conseguenti all’inadempimento dell’obbligazione tributaria, ma non incide sulla debenza del tributo, che prescinde dalle intenzioni manifestate dalle parti del rapporto fiscale e dipende esclusivamente dall’oggettiva realizzazione dei presupposti impositivi. Questo il principio ribadito dalla Cassazione, con l’ordinanza n. 7661 del 2 aprile 2020, ove è stato altresì ricordato che, in coerenza con detta regola, anche nell’ipotesi in cui l’interessato si sia conformato a un’interpretazione erronea fornita dall’Amministrazione finanziaria, non si realizza alcun esonero dall’adempimento dell’obbligazione tributaria.

Vai all’approfondimento su FiscOggi




Nessun commento. Vuoi essere il primo.