Indietro

Indicazioni operative sugli agenti chimici e agenti cancerogeni e mutageni

Data: 11 gen 2011

Il Testo Unico per la Sicurezza (D.Lgs. 81/08 e s.m.i.) ha introdotto una nuova definizione di entità del rischio chimico; la dizione di 'rischio moderato per la sicurezza e la salute dei lavoratori' deve essere sostituita con la dizione 'rischio basso per la sicurezza e irrilevante per la salute dei lavoratori'.La valutazione del rischio deve sempre essere effettuata tenendo conto di tutti i requisiti minimi elencati nell'art 223 del D.Lgs. 81/08 e s.m.i. e, nel caso vengano impiegati algoritmi di calcolo per la valutazione e la definizione del rischio chimico, occorre verificare la rispondenza dell'algoritmo a tali criteri. Qualora sia necessaria l'effettuazione di rilevazioni di agenti chimici pericolosi, dovranno essere rispettate almeno le norme tecniche UNI di cui all'allegato XLI del D.Lgs. 81/08 e s.m.i..



TITOLO IX–SOSTANZE PERICOLOSE Capo I - Protezione da agenti chimici Capo II – Protezione da agenti cancerogeni e mutageni_Indicazioni operative




Nessun commento. Vuoi essere il primo.