Indietro

Interno-Confindustria: accordo Carta Blu

Ministero dell'Interno e Confindustria hanno stretto un accordo per agevolare le procedure di rilascio della Carta Blu (Blue card) dell'Unione europea (Ue) ai lavoratori stranieri altamente qualificati cittadini di Paesi terzi. Il protocollo d'intesa è stato firmato dal direttore centrale per le Politiche dell'immigrazione e dell'asilo Rosetta Scotto Lavina e dal direttore generale di Confindustria Marcella Panucci. L'obiettivo è ridurre i tempi di ingresso in Italia per questa categoria di lavoratori ad alta qualificazione professionale, previsto dall'articolo 27 -quater del decreto legislativo n.286/1998 (Testo unico sull'immigrazione), velocizzando le procedure da parte degli sportelli unici per l'immigrazione. Il ministero consentirà alle imprese associate a Confindustria l'accesso diretto tramite credenziali al sistema informatico dello sportello unico, per comunicare la proposta di contratto per lavoro subordinato. Le imprese garantiranno il rispetto del contratto collettivo di lavoro di riferimento, il possesso del titolo di istruzione e delle qualifiche professionali da parte del lavoratore e la propria capacità economica nel sostenere i costi relativi all'assunzione. L'intesa è in linea con gli obiettivi della Commissione europea in tema di politiche migratorie. La Commissione infatti ha proposto di recente una riforma della direttiva sulla Carta Blu per introdurre un sistema più chiaro, accessibile e competitivo, anche per migliorare la mobilità all’interno del territorio dell’Unione. Protocollo Interno-Confindustria Carta Blu Ue La circolare applicativa del protocollo Carta Blu Ue



Nessun commento. Vuoi essere il primo.