Indietro

ISFOL: risultati sui differenziali retributivi di genere

Data: 03 nov 2010

Fanno lo stesso lavoro, hanno la stessa preparazione, ma le donne italiane continuano a guadagnare molto meno degli uomini. Attraverso l’indagine Isfol “Rompere il cristallo” è emerso che in Italia il gap retributivo di genere, calcolato in termini di salario medio orario, è pari al 7,1%. Tale valore supera ampiamente il 15% tra le lavoratrici con bassa scolarizzazione e il 13% tra quelle con alta scolarizzazione. Solo tra le diplomate il differenziale retributivo scende al di sotto del 10%. Particolarmente svantaggiate risultano le donne prive di alcun titolo, con un Gender Pay Gap (GPG) pari al 22,9%. Il GPG è più alto tra le giovani e le lavoratrici anziane, mentre è relativamente contenuto tra quelle in età compresa tra i 30 ed i 39 anni.



Nessun commento. Vuoi essere il primo.