Indietro

La Consulta salva le norme statali sul rispetto dei tempi di pagamento dei fornitori, in particolare nella Sanitá

Gli enti del Servizio sanitario nazionale che pagano in ritardo i fornitori hanno l’obbligo di prevedere, nei contratti dei direttori generali e amministrativi, uno specifico obiettivo che condizioni almeno il 30 per cento dell’indennità di risultato al rispetto dei tempi di pagamento previsti per legge.

Comunicato del 24 aprile 2020




Nessun commento. Vuoi essere il primo.