Indietro

La riforma dei procedimenti di valutazione d’impatto ambientale tra d.lgs. n. 104 del 2017 e Corte costituzionale n. 198 del 2018

Data: 16 gen 2019


Intervento di Marcello Cecchetti sulla rivista Federalismi.it

Con l’emanazione del d.lgs. n. 104 del 2017 il Governo ha profondamente riformato la disciplina dei procedimenti di valutazione d’impatto ambientale (VIA) e dei connessi procedimenti di verifica di assoggettabilità a VIA, novellando la Parte II del d.lgs. n. 152 del 2006. Si tratta di un intervento legislativo che ha trovato senza dubbio la sua “occasio” nella necessità di dare attuazione all’ultima direttiva europea in materia, la n. 2014/52/UE del Parlamento europeo e del Consiglio (modificativa della direttiva n. 2011/92/UE), ma che, altrettanto innegabilmente, traendo fondamento dalla delega legislativa contenuta negli articoli 1 e 14 della legge n. 114 del 2015 (Legge di delegazione europea 2014), ha inteso affrontare in termini sistematici l’intera disciplina dei procedimenti di VIA, procedendo a una sua revisione complessiva anziché limitarsi al “consueto” mero e formale adeguamento dell’ordinamento interno alla nuova normativa europea.

Scarica il documento integrale dalla rivista Federalismi.it




Nessun commento. Vuoi essere il primo.