Indietro

Lavoro: bando da 470.000 euro per volontariato nelle scuole

Ammontano a quasi mezzo milione di euro le risorse a disposizione per promuovere il volontariato nelle scuole. A seguito dell'accordo sottoscritto il 29 dicembre 2015 - tra Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile - il MIUR ha inviato agli Uffici Scolastici Regionali il bando di partecipazione per la realizzazione dei "Laboratori di cittadinanza democratica condivisa e partecipata: educazione al volontariato sociale ed alla legalità corresponsabile" la cui scadenza è fissata al 24 maggio 2016. Il bando -predisposto in attuazione del Protocollo d'Intesa siglato il 25 novembre 2014 tra il Sottosegretario al Ministero del Lavoro, onorevole Luigi Bobba e il Ministro dell'Istruzione, senatrice Stefania Giannini – prevede cinque ambiti operativi per le proposte progettuali: 1. promozione della cultura del volontariato; 2. educazione e formazione a legalità e corresponsabilità; 3. prevenzione e contrasto delle dipendenze, inclusa la ludopatia, il gioco d'azzardo e il cyberbullismo; 4. tutela, sviluppo e valorizzazione dei beni comuni; 5. sostegno e promozione dei principi di pari opportunità e non discriminazione; contrasto a fragilità, marginalità ed esclusione sociale. Il finanziamento complessivo di ciascuna proposta non potrà superare i 30.000 euro. Le tre Amministrazioni concorreranno con proprie risorse finanziarie per l'importo complessivo di 470 mila euro, di cui 270 mila a carico del Ministero del Lavoro, 100 mila a carico del Dipartimento, e altri 100 mila a carico del MIUR. Il progetto si rivolge alle Istituzioni Scolastiche statali del II ciclo d'istruzione - anche unite in rete - e le proposte dovranno essere avviate nell'anno scolastico 2015-2016 e completate nel successivo.



Nessun commento. Vuoi essere il primo.