Indietro

Lavoro: equilibrio genere organi società quotate o in mano pubblica

“La capacità delle donne non deve rimanere un potenziale inespresso”- afferma il Ministro con delega alle pari opportunità Elsa Fornero. “Con la recente entrata in vigore del Decreto del Presidente della Repubblica 251/2012, attuativo della Legge 120 del 2011, che ha introdotto nel nostro Paese il principio dell’equilibrio di genere all’interno degli organi delle società quotate e delle società in mano pubblica, abbiamo voluto avviare un processo che renda la rappresentanza dei generi all’interno dei board meno sbilanciata a favore di uno dei due sessi”. “Al Dipartimento per le pari opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri” - prosegue il Ministro - spetta il compito di monitorare e vigilare sulla corretta attuazione della normativa, in collaborazione con gli altri soggetti istituzionali interessati, affinché nel nostro Paese possa realizzarsi l’obbiettivo di una più incisiva presenza femminile nella governance delle società sotto il controllo di pubbliche amministrazioni”. “Il Dipartimento - aggiunge il Ministro - sarà supportato da un Gruppo di Lavoro altamente qualificato, insediatosi il 12 febbraio scorso, che ha già avuto modo di discutere e condividere con la competente struttura la metodologia di lavoro e il piano di azione per il progressivo svolgimento delle azioni future”. Dall’home page del Dipartimento per le pari opportunità - conclude il Ministro, sarà possibile accedere - tramite apposito link - a tutte le informazioni e indirizzare ad apposita casella di posta elettronica le segnalazioni dell’avvenuto adeguamento o del mancato adeguamento alla nuova normativa”. Sezione “Quote di Genere” del sito Dipartimento per le pari opportunità.



Nessun commento. Vuoi essere il primo.