Indietro

Le politiche dell’Unione Europea per lo Sviluppo rurale. Contesto, quadro normativo, prospettive future

Data: 24 ott 2017


Dopo i focus dedicati all’agenda digitale, all’inclusione sociale, alle politiche urbane ed agli strumenti finanziari pubblico-privato, prosegue il lavoro dell’Osservatorio sulla politica di coesione della Fondazione IFEL con la pubblicazione di questo dossier che approfondisce i temi del sostegno europeo allo Sviluppo rurale.

Il documento fa un excursus a partire dalla riforma della Politica Agricola Comune (PAC) che ha portato al rafforzamento del suo pilastro territoriale “Sviluppo rurale” fino agli ultimi sviluppi del dibattito pubblico, avviato con una Comunicazione della Commissione sulle future sfide dell’alimentazione, delle risorse naturali e del territorio ed ancora in corso, in vista delle nuove Prospettive finanziarie dell’UE post 2020.

Il cuore del lavoro riguarda il quadro normativo, strategico e pianificatorio degli interventi, attivati nell’ambito dei programmi operativi dell’Accordo di Partenariato dell’Italia 2014-2020. In particolare, viene approfondito il contributo che il Fondo europeo per lo Sviluppo rurale (FEASR) può offrire, non solo per lo sviluppo del settore agricolo, ma per l’insieme degli interventi di ‘contesto’ che, attraverso i consistenti fondi allocati in investimenti integrati territoriali, sarà possibile realizzare per migliorare complessivamente la qualità della vita nelle aree interne e rurali del nostro Paese.

Link alla notizia




Nessun commento. Vuoi essere il primo.