Indietro

Le scuole si fanno sicure con i finanziamenti Inail

Data: 02 feb 2016

Registrato il dpcm contenente anche le iniziative congiunte di INAIL e PCM per la messa in sicurezza delle scuole italiane.

La Corte dei Conti ha registrato il dpcm riguardante le iniziative immobiliari, ad elevata utilità sociale, per la "messa in sicurezza" delle scuole, nonche' la costruzione di nuovi Istituti.

Complessivamente sono stati impegnati 1,8 miliardi di euro da parte appunto dell'Istituto Assicurativo nazionale, di cui ben 665 milioni di euro, destinati per progetti inerenti la sicurezza di plessi scolastici, in virtù del progetto congiunto gestito tra Presidenza del Consiglio dei Ministri ed INAIL.

Si tratta, specificamente, di interventi ad oggetto il completamento di nuovi edifici, ma anche di progetti cantierabili per la realizzazione di nuove costruzioni, ovvero la messa a norma di edifici già esistenti.

Le operazioni di edilizia scolastica riguardano complessivamente 105 progetti, su un totale di 201 domande di interventi per edilizia pubblica in senso ampio e, precisamente si estenderanno su un totale di 83 Amministrazioni locali suddivise fra comuni e province, nonché la città metropolitana di Roma.

Inail acquisterà gli immobili che saranno oggetto di interventi, facendosi carico dei costi, ma al contempo richiedendo, alle Amministrazioni beneficiarie, di corrispondere un canone ad un tasso di interesse pari al 3%, del costo complessivo dell'opera. Vengono ammesse alla programmazione opere/interventi con un valore non inferiore ai 3 milioni di euro.

In concreto si tratta di un intervento voluto dal Governo che punta alla riqualificazione del patrimonio immobiliare scolastico, riducendo, al contempo, il numero di edifici privati adibiti a scuole, di cui si sono avvalse Regioni ed Enti locali, corrispondendo troppo spesso canoni elevati.

Ma non secondario, come evidenziato dal responsabile della Struttura di missione per l'edilizia scolastica di Palazzo Chigi, il fatto che si vanno a ridurre i cosiddetti "interventi tampone" sulle scuole, attivando una nuova fase e modalità più attenta, quindi, ad una programmazione a valenza nazionale.

Per ulteriori approfondimenti si fa rinvio al sito istituzionale dell'Inail




Nessun commento. Vuoi essere il primo.