Indietro

Legautonomie – Sicurezza nelle città - Incontro con gli Amministratori del Nord d'Italia

Data: 27 mar 2007

I sindaci delle grandi e medie città del Nord s’incontreranno a Brescia presso il Comune, il 28 marzo p.v., per valutare lo stato della sicurezza urbana e per definire iniziative comuni verso il Governo, le regioni e l’amministrazione della giustizia, dopo la sigla del Patto per la sicurezza. L’iniziativa, nata su sollecitudine di sindaci delle medie città, è stata promossa da Legautonomie, nella convinzione che su questo tema occorre una ampia e diffusa partecipazione delle autonomie locali. La domanda di sicurezza delle popolazioni è in costante aumento sia per il diffondersi di fenomeni di illegalità che impattano sulla vita quotidiana della gente (vandalismi, reati di strada, abusivismo, aggressioni) sia per l’impatto negativo che esercitano tutte le situazioni legate all’emarginazione sociale e al degrado urbano, sia per la legittima richiesta di una maggiore qualità ed efficienza dei servizi delle forze di polizia e dell’organizzazione giudiziaria. Per soddisfare l’aspirazione dei cittadini a uno standard adeguato di sicurezza urbana e per tutelare l’immagine delle loro città, si deve rapidamente maturare una strategia dei poteri locali e centrali che superi l’emergenza e si fondi sui concetti delle sicurezza partecipata e della collaborazione istituzionale, privilegiando azioni coordinate di contrasto e di inclusione. Si deve inoltre procedere sulla strada della riorganizzazione degli apparati, la riqualificazione del personale e l’utilizzo di nuove tecnologie di security. E’ infatti indispensabile procedere con progetti territoriali di sicurezza per privilegiare soluzioni organiche permanenti e aderenti alle singole realtà. Negli ultimi anni le politiche di tutela dell’ordine pubblico hanno invece riservato minore attenzione ai problemi delle comunità locali, privilegiato modelli operativi gestiti dal centro, con scarsa efficacia a costruire livelli strutturali di sicurezza nel territorio. Occorre dunque puntare decisamente ad una collaborazione efficace tra il sistema delle autonomie locali, le rappresentanze delle parti sociali, gli apparati della stato e dell’amministrazione della Giustizia, attivando forme stabili e formalizzate di coordinamento, che superino i pur meritori protocolli di intesa tra prefetture e comuni e rafforzino il ruolo dei Sindaci all’interno dei comitati provinciali per l’ordine e la sicurezza pubblica. Oltre alla partecipazione del Presidente di Legautonomie, on. Oriano Giovanelli, e Paolo Corsini, Sindaco di Brescia, hanno aderito all’appuntamento: Massimo Cacciari, Sergio Chiamparino, Flavio Zanonato, Filippo Penati, Paolo Zanotto. Parteciperà anche il prof. Maurizio Fiasco, esperto di sicurezza urbana. (legautonomie.it)



Nessun commento. Vuoi essere il primo.