Indietro

MAE-Interno-CEI: Protocollo corridoi umanitari

In data 12 gennaio 2017 è stato sottoscritto tra il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, il Ministero dell’Interno, la Conferenza Episcopale Italiana (CEI) e la Comunità di Sant’Egidio, un Protocollo d’intesa per la realizzazione del progetto denominato “Apertura di corridoi umanitari” avente la finalità di favorire l’arrivo in Italia in modo legale ed in condizioni di sicurezza di potenziali beneficiari di protezione internazionale, che manifestano una comprovata condizione di vulnerabilità determinata dalla situazione personale, dall’età e dalle condizioni di salute e quasi tutti riconosciuti, prima facie, rifugiati dall’UNHCR. Il progetto si attuerà principalmente in Etiopia e riguarderà al massimo 500 persone, ma è possibile che una parte dei beneficiari sia individuata anche in altre aree geografiche caratterizzate dalle stesse problematiche a cui l’iniziativa vuole fornire risposta. Il suddetto progetto si pone in continuità con il protocollo già sottoscritto in data 15 dicembre 2015, tra il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, il Ministero dell’Interno, la Comunità di Sant’Egidio, la Federazione delle Chiese Evangeliche e la Tavola Valdese, che prevede nella sua complessiva articolazione il coinvolgimento di un totale di 1.000 potenziali beneficiari di protezione internazionale, nel biennio 2016 – 2017, provenienti prevalentemente dal Libano.



Nessun commento. Vuoi essere il primo.