Indietro

Manovra Finanziaria 2018: le novità previste nella legge di bilancio 2018

Pubblicato il testo del disegno di Legge con le novità presenti nella legge di stabilità 2018

Il Consiglio dei Ministri del 13 ottobre 2017 ha approvato il decreto fiscale collegato alla Legge di Bilancio 2018.

Tra le misure principali, si segnalano le seguenti:

  • Estensione della rottamazione delle cartelle permettendo:
    • al debitore di effettuare entro il 30 novembre 2017 il pagamento delle rate della definizione agevolata dei carichi scadute a luglio e a settembre 2017;
    • ai debitori che in precedenza si erano visti respingere le istanze perché non in regola con il pagamento delle rate, in scadenza al 31/12/2016, dei piani di dilazione in essere al 24 ottobre 2016 di accedervi;
    • anche ai carichi affidati all’agente della riscossione dal primo gennaio al 30 settembre 2017.
  • Estensione dello split payment a tutte le società controllate dalla P.A.
  • Investimenti pubblicitari con credito di imposta pari al 75% della quota incrementale dell’investimento rispetto all’anno precedente, e al 90% nel caso di microimprese, Pmi e start-up innovative.
  • Sostegno grandi imprese in crisi – Nell’ambito del fondo per la crescita sostenibile è istituito uno specifico stanziamento destinato all’erogazione di finanziamenti in favore di imprese di grande dimensione che presentano rilevanti difficoltà finanziarie ai fini della continuazione delle attività produttive e del mantenimento dei livelli occupazionali.

Approvato nel Consiglio dei Ministri anche il testo del disegno di legge della Legge di bilancio 2018.  Di seguito alcune tra le misure presenti nella manovra.

  • Stop aumento Iva  e accise
  • Blocco tributi e addizionali locali –
  • Competitività – Sono confermate molte misure di contenimento della pressione fiscale e sviluppo, già contenute nella precedente legge di bilancio, quali le agevolazioni per gli interventi di ristrutturazione edilizia ed energetica, il superammortamento e l’iperammortamento.
  • Sostegno investimenti Pmi (Nuova Sabatini) – Per assicurare continuità operativa e qualificare maggiormente gli investimenti in chiave “Industria 4.0.” è prorogata la misura di promozione delle piccole e medie imprese nota come “Nuova Sabatini”.
  • Incentivo triennale  per l’occupazione giovanile stabile (contratti a tempo indeterminato e apprendistato)
  • Rinnovo contratti pubblico impiego
  • Ape sociale con bonus donne, Ape volontario prorogato di un anno  e  semplificazione di Rita “Rendita integrativa temporanea anticipata”.
  • Bonus cultura per i diciottenni per l'acquisto di biglietti del teatro o del cinema, l’acquisto di libri e musica registrata, per l’ingresso ai musei.
  • Misure per il Mezzogiorno – Viene rifinanziata la misura che prevede l’ampliamento del credito di imposta per acquisto di bene strumentali nuovi destinati a strutture produttive del Sud. Vengono prorogate le agevolazioni per le assunzioni a tempo indeterminato nel Mezzogiorno, agevolazioni complementari a quelle già previste dalla normativa nazionale.
  • Sport – Per la prima volta, si prevede un ‘pacchetto’ di misure dedicate esclusivamente allo sport, tra le quali l’istituzione di un fondo ad hoc destinato a tutelare la maternità delle atlete e misure di incentivazione di natura fiscale.

Link alla notizia





Nessun commento. Vuoi essere il primo.