Indietro

Marketing Virale

Data: 09 nov 2012

“L’espressione marketing virale (in inglese viral marketing, o anche viral advertising) denota ogni strategia che stimoli e incoraggi gli individui a trasmettere ad altri e a diffondere un messaggio di marketing generando il potenziale per una crescita esponenziale sia della notorietà sia dell’influenza del messaggio stesso” 1 La crescita esponenziale segue le leggi della propagazione di un contagio da virus: da qui il termine "marketing virale".
La trasmissione sociale di un messaggio che avviene attraverso il passa parola, è ritenuta più efficace che il tradizionale bombardamento pubblicitario.
Lo sviluppo di internet moltiplica le possibilità dei "passa parola" che possono aver luogo in rete attraverso strumenti quali messaggi e-mail, interventi su blog, forum e specialmente i social network (Youtube, Facebook, ecc), l'inserimento di pagine web, le pratiche connesse all'utilizzo di motori di ricerca, l'advergaming (pratiche di utilizzo di video-game per fare pubblicità ad un prodotto), l'offerta gratuita di gadget e prodotti scaricabili dalla rete, ecc
Il marketing virale prevede di includere nell’oggetto da vendere (sia esso un prodotto, un servizio, un programma, ecc.) una "ideavirus" . Questa idea deve essere caratterizzata da una sua originalità ed attrattività. L’ideavirus che spinga chi la riceve a diffonderla a sua volta, permettendone così una veloce propagazione in un dato pubblico. 2
L'approntamento e la veloce propagazione dell'ideavirus ha tuttavia bisogno di soggetti che (per vocazione o per mestiere) funzionano da "influenzatori": essi riescono a catalizzare l'attenzione del grande pubblico sapendo far leva su sensazioni, stati d'animo, bisogni emozionali, ecc.

1 La definizione è contenuta in Wilson Ralph F., “The Six Simple Principles of Viral Marketing”, Web Marketing Today, Gennaio 2000

2 Vedasi "Marketing e Comunicazione Virale", URL consultato il 8-11-2012




Nessun commento. Vuoi essere il primo.