Indietro

MEFOP: Welfare privato e cittadini

Data: 02 nov 2016

Cosa pensano i lavoratori italiani del sistema pensionistico pubblico? Che percezione hanno del nostro sistema di welfare? Sono solo alcuni degli interrogativi cui Mefop ha cercato di rispondere tramite la sua V indagine campionaria. Ma sono anche i temi legati all’invecchiamento ad interessare e finire sotto la lente di ingrandimento dei ricercatori. La malattia/non autosufficienza preoccupa il 28% degli intervistati mentre nel 2012 interessava l’11%, seguita dalla perdita del lavoro e dalla inadeguatezza delle pensioni (24% e 21%) dati quest’ultimi che sono invece in diminuzione se confrontati con i numeri raccolti ed elaborati nel 2012. In una società che invecchia sempre di più e che fa fatica a rinnovarsi, sia dal punto di vista demografico sia da quello economico, il rischio pensione e il rischio salute vanno ormai di pari passo. E se da una parte i cittadini italiani sono scoraggiati dal sistema di welfare pubblico, che non considerano più sufficiente per far fronte ai bisogni pensionistici e assistenziali futuri, dall’altra continuano però a non conoscere le possibilità offerte dal “secondo pilastro”, il 40% dichiara di non saperne nulla e il 38% di avere una conoscenza superficiale. Ma non solo. Anche se la sanità integrativa è percepita come uno strumento utile viene considerata troppo costosa. In allegato la ricerca Mefop e i materiali presentati ricerca-mefop welfare-privato-e-cittadini-un-progetto-per-la-divulgazione portale_sonoprevidente_testi_vitale indagine_campionaria_mefop_dilorenzo_motroni anagrafe_fondi_sanitari_bellentani



Nessun commento. Vuoi essere il primo.