Indietro

Metacompetenza

Data: 26 apr 2013

Il termine "metacompetenza" (o "meta- competenza") è stato proposto nel campo delle scienze dell'educazione  - e in particolare nell'ambito della formazione professionale e continua - per denotare le capacità che una persona dimostra nell' adattarsi alle dinamiche evolutive del suo contesto di azione o di transitare tra i diversi contesti nei quali egli ha occasione di inserirsi nel corso della sua vita, costruendo e trasformando continuamente i propri modelli di conoscenza e di azione.
Il prefisso meta -  che significa oltre, al di là (ad es. metafisica, metalinguaggio, ecc) - sta ad indicare come la metacompetenza si collochi ad un livello più generale della competenza, comportando la presenza di una capacità riflessiva atta a confermare o sconfermare gli schemi cognitivi e culturali che un attore sociale (lavoratore, discente, ecc.) impiega per comprendere ed agire in un dato contesto. Tale capacità riflessiva dà luogo a processi di apprendimento ed il suo sviluppo può essere definito come "capacità di apprendere ad apprendere". In termini diversi si può dire che il concetto di metecompetenza - che si inquadra nell'approccio cognitivista agli studi della mente - comporta l'assunzione della presenza nel genere umano di una capacità di "metacognizione" vista come facoltà di distanziarsi, auto-osservare e riflettere sui propri processi mentali, in sintesi di "pensare il proprio pensiero".
In campo formativo le "metacompetenze" (al plurale) sono state spesso assimilate a quelle che nel così detto "modello ISFOL" vengono definite "competenze trasversali" riguardanti le modalità di funzionamento (cognitivo, affettivo, motorio) di una persona, specificando che esse "non sono connesse ad una attività specifica, ma entrano in gioco in tutte le situazioni (di qui la trasversalità); consentono alla persona comportamenti professionali evoluti e sono cruciali per la trasferibilità delle competenze in attività differenti". Si specifica inoltre che esse riguardano, nei contesti d'azione, le capacità di: a) diagnosticare; b) relazionarsi; c) affrontare situazioni.
Sono stati approntati numerosi repertori di metacompetenze (o competenze trasversali), comprendenti capacità relazionali (capacità di comunicazione, di lavoro di gruppo, equilibrio emotivo, ecc), capacità cognitive (problem setting / problem solving, autoaggiornamento, ecc), capacità trasformazionali (orientamento al risultato, organizzazione del proprio tempo, creatività, ecc). I vari repertori di metacompetenze possono differenziarsi tra loro per la struttura adottata per la loro classificazione e per la maggiore o minore analiticità degli elenchi proposti 1. Pesa su questa materia una sorta di Babele terminologica che porta talvolta a preferire al termine un po' crittico di metacompetenze o di competenze trasversali, quello di "competenze strategiche" e (nel mondo della scuola dell'obbligo) quello di "competenze di cittadinanza" 2

 

2 Vedasi nel glossario sul portale Marcoaurelio la voce "Competenze di cittadinanza"




Nessun commento. Vuoi essere il primo.