Indietro

Modifiche al Piano casa: l.r. n. 12/2012

Data: 18 set 2012

Pubblicata sul Bollettino della Regione Lazio la legge recante una serie di modifiche al Piano Casa. Tra le modifiche del Piano c’é: il rafforzamento del ruolo del ministero dei Beni culturali nella procedura stabilita per superare contrasti circa l'effettiva esistenza di beni sottoposti a vincolo paesaggistico,il chiarimento della data di entrata in vigore della legge (28 agosto 2008) e del termine di applicazione (31 gennaio 2015), l'eliminazione della parte relativa alle concessioni in sanatoria ottenute tramite silenzio-assenso, la specificazione della necessità del nulla osta preventivo dell'ente gestore nel caso di interventi che ricadono in aree protette, la specificazione che i programmi integrati di riqualificazione urbana e ambientale, previsti dal piano casa, sono interventi volti alla valorizzazione del territorio, l'eliminazione della parte relativa alla possibilità di realizzare impianti sportivi nelle aree naturali protette. Per gli enti religiosi viene introdotta la possibilità di finanziare la realizzazione di edifici di culto attraverso la costruzione di strutture residenziali, commerciali, direzionali, turistiche o per servizi, per una volumetria pari a quella delle opere religiose fino a un massimo di 3 mila metri quadrati, su terreni di proprietà dell'ente stesso. Per le case popolari, viene modificata la norma sulle modalità di assegnazione delle case popolari, limitatamente a Roma Capitale, in maniera da favorire l'esaurimento delle vecchie graduatorie anche in presenza di nuovi bandi. Viene precisato che, per quanto riguarda i comuni costieri, le aree liberate dai programmi di demolizione e ricostruzione sono destinate alla fruizione pubblica del litorale. Come si applica il nuovo piano casa. Legge Regionale 6 agosto 2012, n. 12, Modifiche alle leggi regionali 6 ottobre 1997, n. 29 (Norme in materia di aree naturali protette regionali), 6 luglio 1998, n. 24 (Pianificazione paesistica e tutela dei beni e delle aree sottoposti a vincolo paesistico) e 11 agosto 2009, n. 21 (Misure straordinarie per il settore edilizio ed interventi per l'edilizia residenziale sociale), come da ultimo modificate dalla legge regionale 13 agosto 2011, n. 10 e modifiche alle leggi regionali 2 luglio 1987, n. 36 (Norme in materia di attività urbanistico edilizia e snellimento delle procedure), 9 marzo 1990, n. 27 (Contributi sugli oneri di urbanizzazione a favore degli enti religiosi per gli edifici destinati al culto. Interventi regionali per il recupero degli edifici di culto aventi importanza storica, artistica od archeologica), 6 agosto 1999, n. 12 (Disciplina delle funzioni amministrative regionali e locali in materia di edilizia residenziale pubblica), 22 dicembre 1999, n. 38 (Norme sul governo del territorio), 19 luglio 2007, n. 11 (Misure urgenti per l'edilizia residenziale pubblica) e 16 aprile 2009, n. 13 (Disposizioni per il recupero a fini abitativi dei sottotetti esistenti) e successive modifiche. BU n. 36 del 9.8.2012

Numero : 12


Nessun commento. Vuoi essere il primo.