Indietro

Notifica postale "diretta" di atti: giurisprudenza Cassazione

Data: 05 lug 2016

La regolamentazione positiva delle due modalità di invio previste presenta punti di contatto, ma anche alcune differenze, che generano anche vivaci dibattiti interpretativi. Oltre che tramite ufficiali notificatori abilitati, la notificazione degli atti tributari può essere eseguita anche "direttamente", vale a dire, senza intermediazione, dall'ufficio, a mezzo del servizio postale, mediante invio dell'atto tramite raccomandata "per atti giudiziari", oppure "ordinaria", con avviso di ricevimento. Cosa ne pensa la Cassazione. Fisco Oggi: Notifica postale "diretta" di atti: dubbi e soluzioni giurisprudenziali



Nessun commento. Vuoi essere il primo.