Indietro

Pari opportunità: firmato protocollo stalking

Il Ministro per le Pari Opportunità Mara Carfagna, il Ministro della Difesa Ignazio La Russa, alla presenza del Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri Gen. Gianfrancesco Siazzu, hanno firmato oggi alle ore 10.30, presso la sala stampa di Palazzo Chigi, un Protocollo d’intesa finalizzato a rendere più efficace il contrasto al fenomeno dello “stalking”, gli atti persecutori sotto forma di comportamenti assillanti, ripetuti e intrusivi di cui le donne sono sempre più spesso vittime. Successivamente il capo del II Reparto del Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri, Gen. B. Ilio Ciceri, e il capo del Dipartimento per le Pari Opportunità, Isabella Rauti, illustreranno la convenzione stipulata tra l’Arma dei Carabinieri e il Dipartimento per le Pari Opportunità per dare attuazione al protocollo di intesa. La convenzione, che avrà la durata di 1 anno, prevede – tra l’altro - la realizzazione di un progetto di analisi e monitoraggio del fenomeno delle violenze perpetrate sotto forma di atti persecutori, violenti, sessualmente finalizzati o vessativi verso vittime vulnerabili e percorsi di formazione specialistica sul tema dello stalking per il personale dell’Arma dei Carabinieri. Nell’ambito dell’intesa l’Arma dei Carabinieri ha istituito presso il Reparto Analisi Criminologiche del Raggruppamento Carabinieri Investigazioni Scientifiche la Sezione Atti Persecutori, composta da personale dotato di specifiche professionalità che svolgerà tutte le attività relative al protocollo di intesa ed alla Convenzione. L’iniziativa, promossa nel contesto dell’impegno del Ministro per le Pari Opportunità per il contrasto dello stalking, si pone come una prima risposta concreta a favore delle tante donne vittima di atti persecutori.



Nessun commento. Vuoi essere il primo.