Indietro

Pari opportunità: Piano antiviolenza

"Per la prima volta l'Italia ha, così come accade in molti altri Paesi europei, un Piano nazionale contro la violenza sulle donne e lo stalking. La strategia di contrasto a questi reati è, da oggi, scritta nero su bianco e viene delineata su base nazionale, mette in rete l'esperienza dei Centri antiviolenza nelle Regioni italiane, del numero verde 1522 e le professionalità delle Forze dell'Ordine. Il primo Piano nazionale contro la violenza e lo stalking consentirà di rispondere in maniera più veloce ed efficace alle richieste di aiuto che vengono dalle donne e ci aiuterà a portare alla luce quel "sommerso" di soprusi che ancora resiste dentro molte case". Così il Ministro per le Pari Opportunità, Mara Carfagna, dopo il varo del Piano che ha riscosso poco fa parere positivo dalla Conferenza Unificata. "L'Italia vanta servizi di assistenza e tutela per le donne vittime di violenza molto avanzati e moderni che, però, spesso, hanno accusato in passato difficoltà dovute all'assenza di una strategia complessiva", aggiunge Carfagna. "Con il Piano, a poco più di un anno e mezzo dall'entrata in vigore della legge contro la violenza sessuale e lo stalking, il Governo incassa un altro successo a favore di tutte le donne", dice ancora il Ministro. "E’ necessario costruire, accanto ad un quadro normativo severo con i colpevoli, politiche di azioni coordinate in ambito sociale, razionalizzare i servizi già attivi per renderli più efficaci e realizzarne di nuovi laddove, fino ad ora, non sono esistiti. Le iniziative contenute nel Piano saranno finanziate con 18 milioni di euro", conclude Carfagna.



Nessun commento. Vuoi essere il primo.