Indietro

Parlamento Servizi sociali, approvata la legge per il contrasto della povertà

 Il Senato ha approvato definitivamente il disegno di legge delega n. 2494 , recante norme relative al contrasto della povertà, al riordino delle prestazioni e al sistema degli interventi e dei servizi sociali. Il Parlamento ha delegato il Governo su tre temi. Innanzitutto la delega ha la finalità di “rimuovere gli ostacoli economici e sociali che limitano la libertà e l’eguaglianza dei cittadini e il pieno sviluppo della persona; il contrasto della povertà e dell’esclusione sociale; l'ampliamento delle protezioni fornite dal sistema delle politiche sociali, in modo da renderlo più adeguato rispetto ai bisogni emergenti e più equo e omogeneo nell’accesso alle prestazioni”. Si introduce nell’ordinamento, a valere sull'intero territorio nazionale, il reddito di inclusione. In secondo luogo la delega mira al “riordino delle prestazioni di natura assistenziale intese al contrasto della povertà - con esclusione delle prestazioni rivolte alla fascia di popolazione ‘anziana non più in età di attivazione lavorativa’, delle prestazioni a sostegno della genitorialità e di quelle legate alla condizione di disabilità e di invalidità del beneficiario”. E infine si punta al “rafforzamento del coordinamento degli interventi in materia di servizi sociali, al fine di garantire in tutto il territorio nazionale i livelli essenziali delle prestazioni”. La delega deve essere esercitata entro sei mesi. La legge prevede, tra l'altro, un’intesa in sede di Conferenza unificata Stato-Regioni-Province autonome-Città ed autonomie locali. Legge delega n. 2494 Sul sito del Senato tutto il dossier di documentazione



Nessun commento. Vuoi essere il primo.