Indietro

Performance related pay

Data: 15 feb 2016

Il termine (traducibile in italiano come "retribuzione correlata alle performance") trova impiego nelle  politiche di gestione del personale che si prefiggono di motivare le persone verso il raggiungimento di determinati traguardi attraverso forme di incentivazione consistenti nel riconoscimento di ricompense (monetarie o non monetarie). In senso ristretto il termine si riferisce alla corresponsione di una parte variabile della retribuzione collegata al raggiungimento di specifici livelli di performace.
Le politiche di incentivazione possono riferirsi sia ai singoli individui sia ai gruppi di lavoro (incentivi di gruppo). La corresponsione di incentivi comporta l’adozione di procedure attraverso le quali vengono fissati i target (quantitativi e/o qualitativi) da raggiungere, vengono definite le modalità di valutazione del grado di loro raggiungimento, vengono calcolati i premi da corrispondere, ecc.
Tra i modelli di performance related pay va menzionato il Management by Objecives (MbO, in it. Gestione per obiettivi) che può essere articolato secondo diverse modalità tecniche (obiettivi connessi ad indicatori prestazionali, realizzazioni di progetti di miglioramento, ecc.).
Nella Pubblica Amministrazione esistono modalità di performance related pay in quasi tutti i paesi dell'OCSE.
Nella PA. italiana  tali modalità si riferiscono alla corresponsione di una parte del così detto "trattamento economico accessorio", legata alla remunerazione della performance individuale ed organizzativa. I motivi che hanno reso problematico tale istituto retributivo stenta a trovare una soddisfacente applicazione sono oggetto di dibattito.




Nessun commento. Vuoi essere il primo.