Indietro

Piano nazionale anticorruzione: sanzioni dall'ANAC per la mancata o tardiva adozione

La delibera dell' Autorità nazionale anticorruzione n. 828/2017 del 27 luglio 2017, emessa dopo aver accertato che un Ente locale non ha pubblicato sul sito web (entro il 31/1/2017), nella sezione "Amministrazione trasparente", l'aggiornamento del piano triennale relativo al triennio 2017-2019, sottolinea come questa mancata pubblicazione si configuri come una grave inadempienza, che comporta una sanzione pecuniaria di €1.000  a carico del Responsabile della trasparenza, del Sindaco e di ognuno degli Assessori in carica.

Infatti, secondo quanto stabilito dal comma 8 dell'art. 1, della legge n. 190/2012, come sostituito dall'art. 41 del D.Lgs. n. 97/2016 " [ ... ]. L'organo di indirizzo adotta il Piano triennale per la prevenzione della corruzione su proposta del Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza entro il 31 gennaio di ogni anno e ne cura la trasmissione all'Autorità nazionale anticorruzione. Negli enti locali il piano è approvato dalla giunta. L'attività di elaborazione del piano non può essere affidata a soggetti estranei all'amministrazione. [ ... ]".




Nessun commento. Vuoi essere il primo.