Indietro

Prefettura Lecco: diffusione del 'guidatore designato'

Nel quadro delle iniziative previste dalla campagna sulla sicurezza stradale "La vita non è un optional" presentata il 2 agosto scorso dai ministri Amato e Melandri, con la quale è stato introdotto, tra le varie misure, un Codice Etico di Autoregolamentazione che coinvolge le istituzioni ma anche i privati, la prefettura di Lecco ha invitato le associazioni di categoria degli esercenti di locali pubblici ed i sindaci della provincia a sensibilizzare i gestori dei locali aperti al pubblico che vendono anche bevande alcoliche alla promozione della pratica del “guidatore designato” con sconti , per esempio, sulle bevande analcoliche, distribuzione di biglietti omaggio o di riduzione di prezzo all’entrata dei locali. Attraverso la diffusione della buona pratica del “guidatore designato”, ossia di colui che, in un gruppo, si impegna a non bere alcolici per riaccompagnare i propri amici a casa in sicurezza, si cerca - affiancata anche ad iniziative come quella degli SMS promozionali sulla sicurezza inviati ai giovani per favorire un modello di guida responsabile - di ridurre, anche con il contributo degli enti territoriali e locali, le cd. “stragi del sabato sera”. Per questo, i giovani conducenti che abbiano ricevuto e conservato l’sms e che risultino negativi ai test alcolimetrici effettuati dalle Forze di Polizia potranno partecipare ad un concorso a premi, il cui regolamento è pubblicato sul sito del Ministero delle Politiche Giovanili www.pogas.it.



Nessun commento. Vuoi essere il primo.