Indietro

Protezione civile-Cittadinanzattiva: XII° Rapporto sicurezza scuole

Quattro edifici su dieci hanno una manutenzione carente, oltre il 70% presenta lesioni strutturali, in un caso su tre gli interventi strutturali non vengono effettuati, più della metà delle scuole si trova in zona a rischio sismico e una su quattro in zona a rischio idrogeologico. È questo il quadro che emerge dal XII° Rapporto nazionale su sicurezza, qualità e accessibilità a scuola, realizzato da Cittadinanzattiva. L’indagine si basa sui dati raccolti attraverso il monitoraggio di oltre 200 scuole in tutta Italia. Come ogni anno il Rapporto fotografa lo stato dell’edilizia scolastica analizzando una serie di indicatori che mettono in evidenza: stato della manutenzione degli edifici scolastici, distacchi di intonaco e crolli, possesso delle certificazioni di sicurezza (agibilità statica, antisimica, prevenzione incendi), condizioni di aule, palestre e cortili, barriere architettoniche. Il Rapporto di quest’anno è arricchito da un'analisi sulla qualità delle mense e del tipo di alimentazione servito. Nel dettaglio, sono 213 gli edifici scolastici monitorati in 14 Regioni: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Lombardia, Molise, Piemonte, Sardegna, Sicilia, Toscana, Umbria e Veneto). Sono oltre 70mila gli studenti iscritti nelle scuole monitorate e oltre 7mila i docenti. Dall’indagine emerge che il 65% delle scuole monitorate è situata in zona a rischio sismico, il 24% in zona a rischio idrogeologico, il 7% in zona a rischio industriale, e il 5% a rischio vulcanico. Il Rapporto sulla sicurezza rientra nell’ambito della campagna di sensibilizzazione Impararesicuri promossa da Cittadinanzattiva in collaborazione con il Dipartimento della Protezione Civile e il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, con l’obiettivo di diffondere e radicare la cultura della sicurezza nelle scuole, proponendo attività e iniziative specifiche. Il Dipartimento e Cittadinanzattiva collaborano da anni sul tema della sicurezza nelle scuole, sulla base di una convenzione attualmente in corso di rinnovo. Anche per quest’anno l’obiettivo è quello di proseguire l’attività di sensibilizzazione e diffusione della conoscenza di protezione civile attraverso la divulgazione di materiale informativo e didattico per studenti, docenti e famiglie. Verranno poi organizzati una serie di eventi nell’ambito della Giornata nazionale della sicurezza nelle scuole, con l’obiettivo di promuovere - anche attraverso esercitazioni e prove di evacuazione - la conoscenza dei piani di emergenza comunali.



Nessun commento. Vuoi essere il primo.