Indietro

Rapporto tra accesso ordinario, accesso civico e accesso generalizzato

Tar Toscana, sez. II, 20 dicembre 2019, n. 1748 – Pres. Trizzino, Est. Cacciari

La coesistenza di tre diverse specie di accesso agli atti – accesso ordinario, accesso civico e accesso generalizzato - ciascuna distintamente regolata nei suoi presupposti, porta ad escludere l’esistenza di un unico e generale diritto del privato ad accedere agli atti amministrativi che possa farsi valere a titolo diverso; esistono invece specifiche situazioni nei rapporti di pubblico all’interno delle quali, al venire in essere di determinati presupposti (diversi in ognuna di esse), il privato assume titolo ad accedere alla documentazione amministrativa, con limiti e modalità diversificate nelle varie ipotesi.

Per saperne di più andare sul sito Giustizia Amministrativa




Nessun commento. Vuoi essere il primo.