Indietro

Reato di immigrazione clandestina: chiarimenti del Governo

Parte del question time alla Camera è stato dedicato a precisare, come richiesto dall’interpellanza urgente Brigando (LNP), l’applicazione della disciplina relativa al reato di immigrazione clandestina. Il sottosegretario Casellati ha ribadito quanto già dichiarato dal Ministro Guardasigilli: la volontà sanzionatoria del legislatore nel caso del reato di immigrazione clandestina è stata chiara ed inequivoca e non lascia spazio a dubbi interpretativi sulla qualificazione giuridica da dare alla clandestinità. L'Autorità giudiziaria ha il dovere e anche il diritto di interpretare la legge, ma il principio di stretta legalità vigente nel nostro ordinamento penale impedisce che l'attività di interpretazione si concreti in una disapplicazione della norma. Nella replica Brigando ha colto l’occasione per commentare la recente sentenza della Corte costituzionale sul “Lodo Alfano” e la questione della divisione dei poteri legislativo, giudiziario ed esecutivo.



Nessun commento. Vuoi essere il primo.