Indietro

Regione Emilia-Romagna: Indirizzi sistema formativo e lavoro 2007-2010

Investire sulle competenze delle persone e delle imprese attraverso politiche dell'istruzione, della formazione e del lavoro. Sono i principali obiettivi delle "Linee di programmazione e indirizzi per il sistema formativo e per il lavoro 2007-2010", proposte dalla Giunta regionale e approvate dall'Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna. Gli indirizzi riconducono i punti fissati dal DPEF 2007-2010 e dal Programma Operativo Fondo Sociale Europeo 2007-2013 a quattro principali strategie di intervento, all'interno dell'obiettivo generale che persegue il bilanciamento delle politiche occupazionali, di sviluppo economico e di competitività del sistema con le esigenze di integrazione e inclusione, coniugando la competitività con elevati standard di qualità, di sicurezza e di protezione sociale. La strategia intende valorizzare la cultura tecnico scientifica attraverso un sistema di istruzione e formazione professionale capace di promuovere il successo formativo, investire sul capitale umano per favorire l'innovazione e la ricerca promuovendo le eccellenze del territorio, puntare all'innalzamento delle competenze di tutti i cittadini e i lavoratori, perseguire la qualità e la sicurezza del lavoro. Pari opportunità di accesso al sapere e al lavoro e interculturalità sono i principi che orientano tutte le azioni: piena valorizzazione delle potenzialità di tutte le persone per lo sviluppo sostenibile e di qualità di una società coesa. Viene assunta la dimensione territoriale come risorsa strategica per la crescita e l'innovazione, attraverso politiche formative e del lavoro effettivamente integrate con le politiche di sviluppo locale, dell'economia e del welfare, organizzazione che richiede un forte governo del sistema. Con gli indirizzi si pongono le condizioni per la definizione dell'Accordo tra Province e Regione, per consentire alle Province di attivare i processi di programmazione locale e, quindi, poter dare piena attuazione al Programma Operativo del Fondo Sociale Europeo, non appena questo sarà adottato dalla Commissione Europea.



Nessun commento. Vuoi essere il primo.