Indietro

Regione Lazio: legge informazione e comunicazione, al via l’esame

Il Consiglio regionale del Lazio ha iniziato l'esame della proposta di legge n. 210, contenente disposizioni a sostegno dell'editoria nel Lazio e riguardanti l'organizzazione delle attività di informazione e comunicazione istituzionali. I lavori – che proseguiranno mercoledì 21 settembre - sono stati aperti con la relazione di Giuseppe Emanuele Cangemi (Cuoritaliani), presidente della Commissione speciale Vigilanza sul pluralismo dell'informazione e primo firmatario del provvedimento. "Questa proposta di legge è frutto di un lavoro condiviso, di audizioni e incontri con gli operatori del settore, durato molti mesi - ha esordito il consigliere Cangemi - Abbiamo ascoltato docenti universitari, il presidente della commissione vigilanza Rai, Roberto Fico. A tutti è stata inviata la bozza di legge con le richieste di modifiche, è quindi il frutto di un lavoro partecipato. Questa legge pensa al processo di innovazione tecnologica rispetto ad un mondo che è cambiato, colma un vuoto in materia lungo 18 anni. La legge prevede sostegno all'editoria, alle agenzie di stampa, promozione di corsi di formazione. Sono previsti interventi a favore delle start-up, delle emittenti radiotelevisive, delle testate on line locali e del sistema integrato delle comunicazioni di pubblica utilità. Nella parte che riguarda il Corecom, abbiamo previsto i progetti che riguardano la promozione nelle scuole per l'uso corretto della rete. La legge è composta da 36 articoli, divisa in due parti distinte, una che riguarda il sistema di informazione e comunicazione, l'altra riguarda il Corecom. Sono pervenuti molti emendamenti, alcuni da accogliere, altri da cestinare per palese ostruzionismo".



Nessun commento. Vuoi essere il primo.