Indietro

Regione Lazio: ondate di calore, Piano sanitario d’emergenza

5mila medici di famiglia in prima fila a Roma e nel Lazio per affrontare l’emergenza caldo. L’obiettivo è tutelare la popolazione più a rischio, soprattutto gli anziani oltre i 64 anni, nelle giornate con le temperature più alte come quelle previste nei prossimi giorni. Dal 2013 ciascun paziente a rischio è inserito nel programma attraverso una scheda personale. Oltre 40mila sono i cittadini coinvolti: di questi, 30mila di questi presentano patologie respiratorie o cardiocircolatorie. In sei città del Lazio sono previsti specifici sistemi di allarme con l’obiettivo di modulare gli interventi. Si tratta di Roma, Latina, Frosinone, Viterbo, Rieti e Civitavecchia. I bollettini d’allarme saranno pubblicati ogni giorno sul sito del Ministero della Salute a questo indirizzo www.salute.gov.it e sul sito dell’Osservatorio del dipartimento di epidemiologia del Lazio: www.deplazio.net



Nessun commento. Vuoi essere il primo.