Indietro

Regione Lazio: Regione e Comune insieme contro la violenza sulle donne

Regione e Comune insieme contro la violenza sulle donne, con l’adesione alla campagna ‘Noi no’. A un mese dal 25 novembre, la giornata mondiale contro la violenza sulle donne, inizia una campagna di comunicazione e di sensibilizzazione che vede alcuni testimonial d’eccezione, Claudio Bisio, Daniele Silvestri, Alessandro Gassman e Cesare Prandelli, uomini dai volti noti che si rivolgono ad altri uomini chiedendo di rifiutare e combattere tutti i comportamenti violenti contro le donne, in ogni declinazione. Una campagna dal forte impatto visivo: accanto al volto dei testimonial, compariranno brevi testi che declinano le varie forme di violenza, come ad esempio: "tormentare, mortificare, ferire" oppure "Minacciare, umiliare, picchiare", che si concludono tutto con la stessa frase: "Questa è violenza". Una iniziativa che apre una nuova stagione nella quale gli uomini si scoprono protagonisti di questo fenomeno e della relativa battaglia. Spazi messi a disposizione gratuitamente dai concessionari di pubblicità. Un fatto di grande rilevanza civile in un momento di crisi economica. con affissioni e spazi all'interno di quotidiani e durante le trasmissioni radiofoniche, ma verranno utilizzati anche manifesti sui bus e sugli indicatori di parcheggio, maxi formati alla stazione Termini, cartelloni, cartoline, adesivi, spillette, slide proiettate nel circuito cinematografico Agis, siti internet, musei tra cui il Vittoriano, i musei Capitolini, l'Ara Pacis e lo stadio Olimpico, luoghi che raggiungono il più vasto pubblico, soprattutto maschile. La campagna arriverà in tutto il Lazio e coinvolgerà anche i sindaci dei Comuni del territorio. Un secondo momento della campagna, sarà quello dedicato alla formazione di una community online di uomini che aderiranno all'iniziativa mettendoci la faccia, pubblicando foto con la maglietta "Noi no" sul sito internet della campagna. “Fino ad oggi sono state fatte iniziative rivolte alle donne per spingerle a denunciare i loro aguzzini, oggi ci rivolgiamo agli uomini. E’ una nuova prospettiva”, ha spiegato Concettina Ciminiello, assessore alle Pari Opportunità, che ha ricordato l’impegno della Regione nell’istituzione dell’Osservatorio pari opportunità e violenza contro le donne, che offre un supporto a imprese pubbliche e private in tutti i settori. Un piano regionale della rete dei centri anti violenza. E’ l’impegno preso dal presidente Nicola Zingaretti. “Nel nostro modello delle case salute – ha aggiunto - abbiamo inserito luoghi di presenza socio sanitaria sul territorio che prevedono la possibilità di ospitare sportelli dei centri anti violenza". L’impegno della Regione va avanti. "Il 25 novembre, Giornata mondiale contro la violenza sulle donne – ha annunciato il presidente Nicola Zingaretti - ci sarà un Consiglio regionale straordinario che ci permetterà di avere una riflessione collegiale e collettiva alla quale parteciperà anche il presidente della Camera dei deputati, Laura Boldrini”.



Nessun commento. Vuoi essere il primo.