Indietro

Regione Lazio: Sanità, accordo tra San Giovanni e Celio

L'Azienda Ospedaliera del San Giovanni e il Policlinico Militare Celio hanno firmato un protocollo d’intesa finalizzato all’abbattimento delle liste d’attesa. L’obiettivo è sempre lo stesso: migliorare i servizi per i cittadini. In particolare, il protocollo si articola in quattro punti: Un’assistenza migliore e più efficiente per i pazienti onco-ematologici. Con l’attivazione delle unità operative di ematologia, Oncologia e Terapia Radiante nelle nuove strutture del San Giovanni partirà la collaborazione e l’integrazione tra il personale delle due strutture. In particolare l’integrazione riguarderà l'assistenza al paziente onco-ematologico in degenza ordinaria, in day-hospital e in degenza ambulatoriale e sarà garantita attraverso il concorso di5 unità mediche e di 5 unità infermieristiche afferenti al Policlinico. Per i pazienti di emodinamica. Per ridurre le attese per questi pazienti il Celio e il San Giovanni integreranno le risorse per svolgere gli esami emodinamici. L’equipe medica, tecnica e infermieristica del S. Giovanni effettuerà presso il Policlinico le sedute di emodinamica nei giorni e negli orari concordati. Il Policlinico mette a disposizione posti letto per le varie specialità. Per garantire un’assistenza migliore e ridurre le liste d’attesa il Celio ha dato la sua disponibilità a trattare i pazienti che verranno inviati dal San Giovanni mettendo a disposizione posti letto nelle varie specialità. Per il Servizio di trasporto infermi. Anche in questo caso le due strutture condivideranno le risorse, sia umane che tecnologiche. In particolare il Policlinico metterà a disposizione ambulanze di tipo A e di tipo B con conducente, mentre il San Giovanni fornirà il personale infermieristico e medico. “Questa struttura nel cuore di Roma diventa sempre di più parte del sistema sanitario regionale- è il commento del presidente, Nicola Zingaretti, che ha aggiunto: questo è un modo di ridurre le spese attraverso la collaborazione, ma aumentando i servizi. È un altro tassello delle cose che prima non andavano e ora iniziano ad andare- ha detto ancora Zingaretti".



Nessun commento. Vuoi essere il primo.