Regione Lazio: sempre più vicini a chi è in difficoltà

Al via il percorso di partecipazione per la scrittura del nuovo Piano sociale regionale. L’impegno della Regione al fianco dei più deboli prosegue e si rafforza anche grazie alla collaborazione di Comuni, operatori dei servizi pubblici, terzo settore, associazioni, cittadini. Uno strumento di programmazione in grado di coniugare esperienze ed azioni positive in atto con esigenze di innovazione nel campo degli interventi e delle politiche sociali. L’elaborazione del piano dovrà avvenire attraverso un percorso ad alto grado di partecipazione e trasparenza, capace di coinvolgere tutti gli attori sociali in grado di dare il proprio contributo. Dopo 16 anni di attesa la nuova legge sulle politiche sociali che recepisce la legge 328 del 2000. Presto la legge potrà essere approvata dalla commissione per passare poi al voto definitivo del Consiglio. Parallelamente è stato avviato il percorso di ascolto per la redazione del piano sociale regionale come strumento operativo per coordinare le diverse politiche e dare sistematicità agli investimenti. Quasi 200mln in tre anni e quasi 500 progetti finanziati. In questi anni la Regione ha sostenuto una serie di importanti investimenti e promosso diverse azioni: 20 milioni per i bandi contro la povertà e per l’inclusione; 5 milioni per i servizi anti-violenza. Ecco alcuni degli interventi più importanti realizzati in questi anni. Interventi a sostegno delle famiglie, con 46 progetti per il sostegno alle case famiglia, servizi per famiglie vulnerabili; progetti di miglioria in 203 asili del comune di Roma e 49 nel resto della Regione. E ancora: sostegno alle fasce più povere della società, con i 76 progetti del piano povertà; servizi sociosanitari e il sostegno a centri d’eccellenza dedicati ai migranti; politiche attive attraverso lo sport e la cultura: siamo riusciti ad attivare fondi europei su importanti obiettivi di inclusione sociale. L’impegno della Regione non si ferma qui ma va avanti. Il pacchetto famiglia: 64 milioni da qui al 2020. Con il pacchetto famiglia prosegue il piano nidi: da qui a settembre saranno inaugurati 22 nuovi asili nido in 22 diversi comuni del Lazio, per un totale di oltre 700 posti in più. Alla fine del 2020 i posti in più saranno 10mila, grazie a un totale di 55 milioni di investimento. Il piano per la non autosufficienza e per i servizi per gli anziani, 60 milioni coi fondi Ue destinati all’aumento delle ore di assistenza domiciliare e allo sviluppo della rete dei centri diurni. Il contrasto alla povertà. 30 milioni tra fondi Ue e risorse regionali per servizi innovativi contro la povertà che si sommano ai 30 milioni di fondi statali destinati al Lazio per l’estensione del Sia, la sperimentazione del sostegno di inclusione attiva approvata dal governo.



Nessun commento. Vuoi essere il primo.