Indietro

Regione Toscana: due milioni per progetti locali sicurezza

Serviranno a consolidare e qualificare la presenza sul territorio delle polizie municipali, a potenziare i servizi di videosorveglianza, a promuovere progetti di assistenza e aiuto alle vittime dei reati, a sviluppare attività di prevenzione per aree o soggetti a rischio oppure di mediazione dei conflitti sociali e culturali. Sono solo alcune delle tipologie di progetti che saranno sostenute dalla Regione Toscana grazie agli oltre 2 milioni di euro stanziati per il 2010 nell'ambito della legge regionale 38/2001 (“Interventi regionali a favore delle politiche locali per la sicurezza della comunità toscana”). In particolare, nell'ambito dello stanziamento complessivo approvato dalla giunta, la quota più consistente (un milione e 483 mila euro) è stata assegnata ai progetti di intervento dei Comuni, sulla base del numero degli abitanti e dell'indice di delittuosità (reati denunciati per ogni 100 mila abitanti). Duecentomila euro serviranno a favorire la gestione associata dei servizi di polizia municipale, altri 120 mila per il rafforzamento e il mantenimento dei singoli corpi provinciali. Un'altra quota di 200 mila euro è destinata a sostenere le attività concordate in specifici protocolli sottoscritti con le amministrazioni provinciali.



Nessun commento. Vuoi essere il primo.