Indietro

Relazione di aiuto

Data: 20 dic 2010

Una relazione, anche informale, fra due persone, delle quali una aiuta l’altra a superare o ridurre condizioni di sofferenza/confusione/conflitto/disabilità (Folgheraiter 2003). Relazioni di aiuto possono così essere attivate fra familiari, amici, parroco e fedeli, ma anche con  figure professionali specializzate nell’aiuto, quali psicologi, psicoterapeuti, counsellor, consulenti di orientamento. L’aiuto può consistere nel dare informazioni, nell’ascoltare, nell’insegnare abilità sociali, in un’azione svolta assieme o al posto del cliente (es: accompagnarlo a una visita medica, telefonare per lui ai servizi sociali, tener pulito il suo ambiente di vita).
       
Fonte




Nessun commento. Vuoi essere il primo.