Indietro

Revisione Costituzione: pubblicata la legge

Data: 19 apr 2016

Pubblicato il “Testo di legge costituzionale approvato dalla Camera in seconda votazione a maggioranza assoluta, ma inferiore ai due terzi dei membri di ciascuna Camera, recante: «Disposizioni per il superamento del bicameralismo paritario, la riduzione del numero dei parlamentari, il contenimento dei costi di funzionamento delle istituzioni, la soppressione del CNEL e la revisione del titolo V della parte II della Costituzione»”. Entro tre mesi dalla pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale del testo, un quinto dei membri di una Camera, o cinquecentomila elettori, o cinque Consigli regionali possono domandare che si proceda al referendum popolare. La Costituzione prevede che non si procede con il referendum quando la legge è stata approvata nella seconda votazione da ciascuna delle Camere a maggioranza di due terzi dei suoi componenti. Nel caso della legge pubblicata in GU, entrambe le Camere, hanno approvato il testo, in seconda deliberazione, a maggioranza assoluta dei componenti. Infatti, in seconda deliberazione il Senato ha approvato il disegno di legge di riforma costituzionale con 180 voti favorevoli, 112 contrari e un'astensione; la Camera dei deputati lo ha approvato con 361 voti favorevoli e 7 voti contrari. (GU n.88 del 15.4.2016) Da nuovo Senato a fine bicameralismo perfetto (Fonte: Altalex).

Testo di legge costituzionale

Da nuovo Senato a fine bicameralismo perfetto




Nessun commento. Vuoi essere il primo.