Indietro

Roma Capitale: il Bike Sharing passa dalla pubblicità, pronti 80 stalli

Nella Capitale si lavora per incrementare ciclabilità e mobilità alternativa fornendo ai cittadini un più ampio bike sharing. Il riavvio del servizio è previsto nei prossimi mesi con 80 stalli che potrebbero salire a 250: una ripartenza legata però a doppio filo al processo di approvazione del Piano Regolatore degli Impianti Pubblicitari il cui iter si è arrestato con la caduta dell'amministrazione Marino. Il nuovo Bike Sharing sarà infatti finanziato con il ricavato di 8.000 impianti pubblicitari da dare in concessione su un totale di 137.000 contenuti nel PRIP: un iter - hanno spiegato i tecnici nel corso della riunione congiunta tra Commissione Mobilità e Commercio di Roma Capitale - che dovrebbe durare circa 60 giorni a partire dal momento in cui la Giunta riaprirà il dossier inviando le controdeduzioni alle osservazioni dei cittadini.



Nessun commento. Vuoi essere il primo.