Indietro

Roma Capitale: Linee guida per nuovo piano sicurezza

Contrasto al fenomeno dilagante dei parcheggiatori abusivi; lotta alla sosta selvaggia e alle doppie file; aumento della videosorveglianza e della presenza dei vigili sul territorio. Queste alcune delle priorità dell’amministrazione capitolina per il nuovo ‘piano sicurezza’ della Capitale. La sindaca di Roma Virginia Raggi ha inviato al Comandante della Polizia Locale di Roma Capitale, Diego Porta, le direttive strategiche attuative del programma sicurezza. “Vogliamo riavvicinare l’istituzione al suo territorio e ai cittadini romani, sempre più bisognosi di risposte certe alla pressante domanda di legalità e sicurezza avanzata da tutte le parti sociali. Sono profondamente convinta delle grandi professionalità che risiedono nel corpo della Polizia Locale di Roma Capitale e confido pertanto in un’incisiva azione da attuare da subito. Per questo ho ritenuto indispensabile dare specifici indirizzi e priorità promuovendo un concorso di azioni strategiche e interventi mirati per garantire il diritto alla sicurezza e alla qualità della vita urbana”, ha scritto la sindaca Raggi. Le linee di indirizzo hanno come filo conduttore l’affermazione del rispetto della legalità contrastando grandi e piccole violazioni con l’utilizzo di tutti gli strumenti a disposizione, dalla prevenzione alla dissuasione fino ai controlli più diffusi e mirati. Tra gli impegni prioritari richiesti dalla sindaca c’è quello del contrasto al fenomeno dei parcheggiatori abusivi, nonché al diffuso malcostume delle doppie file e della sosta selvaggia che in centro e in periferia rallentano il flusso del traffico penalizzando la mobilità cittadina e soprattutto il trasporto pubblico. Altra necessità è quella di effettuare interventi programmatici, da mettere in campo con il contributo e il confronto delle parti sociali, volti alla riorganizzazione degli uffici centrali e periferici per destinare ulteriore personale ai servizi a forte vocazione territoriale della Polizia Locale.



Nessun commento. Vuoi essere il primo.