Indietro

Roma Capitale: Sindaca Raggi a summit rifugiati Vaticano

La sindaca di Roma Virginia Raggi ha aperto i lavori del summit “Europa, i rifugiati sono nostri fratelli e sorelle” organizzato in Vaticano. “Si tratta di un vertice che pone al centro dell’attenzione un’emergenza di carattere umanitario che ci sta particolarmente a cuore e sulla quale abbiamo bisogno di discutere e lavorare insieme per trovare delle soluzioni credibili”, commenta la prima cittadina. “Tutti noi sappiamo che i sindaci sono in prima linea nell’affrontare molte delle grandi problematiche che affliggono le nostre società contemporanee – spiega Raggi - Problematiche ma anche opportunità di crescita per le nostre società spesso chiuse nel loro egoismo. Tra queste opportunità, preferisco chiamarle così, c’è oggi in primo piano l’accoglienza ai rifugiati. Proprio i sindaci e le loro città si trovano spesso di fronte agli effetti dei grandi flussi migratori. Dobbiamo garantire un’assistenza dignitosa, un tetto, un alloggio, calore umano. Atteggiamenti di chiusura verso “l’altro”, come quelli ai quali sfortunatamente ho assistito nei giorni scorsi anche nella mia città, offendono la nostra dignità di persone. Ma è nostro compito intervenire anche sul disagio delle periferie, troppo spesso abbandonate, dove si rischia di assistere ad una guerra tra gli ultimi”. “Vogliamo che tutti i cittadini – aggiunge la sindaca -, anche quelli delle periferie più lontane ed emarginate, si sentano pienamente parte della nostra città. Nessuno deve rimanere indietro. Da qui comincia la politica di inclusione nella quale è impegnata la nostra amministrazione. Integriamo e rendiamo più partecipi tutti i nostri cittadini, per garantire una migliore accoglienza anche a chi arriva da fuori. Roma vuole essere una città accogliente e tollerante nei confronti di tutti, è questa la sua vocazione storica e la sua prospettiva attuale”.



Nessun commento. Vuoi essere il primo.