Indietro

S935 - Ratifica convenzione diritti dei disabili: esame

La Commissione affari esteri del Senato ha avviato l’esame del ddl di ratifica ed esecuzione della Convenzione sui diritti delle persone con disabilità, con Protocollo opzionale, adottata dall'Assemblea generale delle Nazioni Unite il 13 dicembre 2006. La Convenzione sancisce per le persone con disabilità i princìpi fondamentali di pari opportunità e di non discriminazione, affinché esse possano godere, sulla base degli ordinamenti degli Stati di appartenenza, degli stessi diritti riconosciuti agli altri consociati. Il documento si compone di un preambolo e di cinquanta articoli. Scopo della Convenzione è quello di promuovere, proteggere e assicurare il pieno e uguale godimento di tutti i diritti e di tutte le libertà fondamentali da parte delle persone con disabilità, e promuovere il rispetto per la loro intrinseca dignità. La condizione di disabilità viene ricondotta all’esistenza di barriere di varia natura che possono essere di ostacolo a quanti, portatori di minorazioni fisiche, mentali, intellettuali o sensoriali di lunga durata, hanno il diritto di partecipare su base di uguaglianza alla vita della società. Il sottosegretario Craxi ha preannunciato la presentazione di un disegno di legge di iniziativa governativa che, oltre ad autorizzare la ratifica, introduca anche disposizioni di adattamento dell’ordinamento interno, ove possibile entro la data del 3 dicembre prossimo, giornata celebrativa dei diritti dei disabili.



Nessun commento. Vuoi essere il primo.