Indietro

Scala di Likert

Data: 11 apr 2014

La scala Likert è una tecnica ampiamente utilizzata in psicometria per misurare atteggiamenti ed opinioni attraverso la somministrazione di questionari.
Essa prende il nome dallo psicologo americano Rensis Likert che ne fu l'ideatore nel 1932
La scala Likert su cui si fonda un questionario è composta da una lista di affermazioni (items), riferite agli atteggiamenti su cui si vuole indagare. Gli item della lista vengono sottoposti al gruppo di persone di cui interessa conoscere le opinioni, prevedendo per ogni item cinque possibili alternative di risposta: completamente d’accordo, d’accordo, incerto, in disaccordo, in completo disaccordo.
A ciascuna di queste risposte si assegnano nell’ordine le etichette 5, 4, 3, 2, 1 (oppure 4, 3, 2, 1, 0) che hanno la funzione specifica di mettere in ordine le alternative di risposta.
Detto in altri termini, il formato delle singole domande della scala Likert è rappresentato da una serie di affermazioni per ognuna delle quali l’intervistato deve rispondere se e in che misura è d’accordo.
La scala di accordo/ disaccordo (rating rate) può essere anche diversa da quella abituale con cinque alternative di risposta Nell'esempio che segue la scala va da 1 (per nulla d'accordo) a 6 (del tutto d'accordo).

 

Quanto si trova in accordo con le seguenti affermazioni?
(indichi una sola risposta per ciascuna domanda)

Per nulla

 

 

 

 

Del tutto

1

2

3

4

5

6

C.01

Ritengo che vi sia equità nell’assegnazione del carico di lavoro

 

 

 

 

 

 

C.02

Ritengo che vi sia equità nella distribuzione delle responsabilità

 

 

 

 

 

 

C.03

Giudico equilibrato il rapporto tra l’impegno richiesto e la mia retribuzione

 

 

 

 

 

 

C.04

Ritengo equilibrato il modo in cui la retribuzione viene differenziata in rapporto alla quantità e qualità del lavoro svolto

 

 

 

 

 

 

C.05

Le decisioni che riguardano il lavoro sono prese dal mio responsabile in modo imparziale

 

 

 

 

 

 

La scelta di una scala con un  numero pari di alternative di risposta - escludendo la presenza di un alternativa centrale - è generalmente preferibile perchè obbliga chi risponde a sbilanciarsi tra espressione di un giudizio positivo o negativo.




Nessun commento. Vuoi essere il primo.